sabato 27 ottobre 2012

Stephan El Shaarawy diventa grande: auguri "Faraone"!

Proprio in questo periodo, nonostante la profonda crisi del Milan, Stephan El Shaarawy sta tirando fuori tutta la sua classe.
Un esplosione netta, che con un gol dietro l'altro, sia in campionato che in Champions League, lo sta consacrando come fuoriclasse, appellativo che gli è sempre stato affibbiato in prospettiva futura.

Proprio oggi il "Faraone" compie 20 anni. E come regalo di compleanno può decidere il match di campionato di stasera con il Genoa, club che lo ha cresciuto e sempre coccolato fin da piccolo, poichè le sue qualità erano già evidenti a tutti.

Compie tutta la trafila delle nazionali fin dall' U-16 per arrivare a debuttare recentemente con l'Italia di Prandelli. Debutta in Serie A a 16 anni nel 2008 (è nei primi 10 debuttanti più giovani della storia della Serie A) e nel 2010 passa in prestito al Padova. Vince il premio come miglior giocatore della Serie B e Galliani decide di sfruttare i suoi ottimi rapporti con il presidente Preziosi per imbastire una trattativa, basata sulla comproprietà, per portarsi a casa il giocatore.

El Shaarawy gioca come esterno d'attacco oppure seconda punta ed è dotato di una rapidità sul breve fuori dalla norma e buona resistenza. Tecnicamente sopraffino, è riuscito in questi due anni al Milan ad irrobustirsi fisicamente (sperando che in futuro questo non gli crei problemi) e quindi a soffrire meno la fisicità del nostro calcio.
Sotto porta è implacabile. Con un destro precisissimo e rapido, il Faraone non ci pensa due volte prima di calciare. E nemmeno dalla distanza; infatti molto spesso conclude le sue serpentine con tiri potenti e precisi. 

E' anche dotato di una spiccata personalità come dimostra il suo look, ma oltre che per la sua inconfondibile cresta si contraddistingue anche per la responsabilità che si carica sulle spalle in campo. Chissà che non lo dimostri anche stasera. Giocatore spavaldo.

DB

Nessun commento:

Posta un commento